Turismo a Follonica: le proposte della coalizione per Benini sindaco

Il turismo come elemento fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del territorio. E’ da questo assunto che derivano le proposte della coalizione che sostiene la seconda candidatura di Andrea Benini come sindaco di Follonica.

 

“Dopo la recente crisi, che ha modificato profondamente l’assetto imprenditoriale e produttivo dell’area – spiega il sindaco Benini – dobbiamo puntare sul turismo e su una serie di iniziative che favoriscano la destagionalizzazione”. “Tanto è già stato fatto in questi cinque anni – aggiunge Benini – e crediamo che si debba proseguire ancora con più forza in questa direzione”.
A parlare sono gli ultimi dati sulle presenze che rilevano oltre 500mila turisti nel 2018, con un aumento nel mese di marzo di più del 40 per cento.

 

Ecco perché, nel programma elettorale di Andrea Benini sul turismo sono previste una serie di azioni che facciano crescere ancora di più il settore: “A partire – dice Benini – dall’impegno nell’Ambito turistico Maremma Toscana area nord, che ci permetterà di aumentare l’offerta e la nostra capacità di attrarre turisti”. Un altro aspetto importante è la possibilità di potenziare la capacità ricettiva di Follonica, attraverso la definizione della Variante e di altri strumenti urbanistici e l’adozione di un sistema di certificazione di qualità per le numerose strutture extra alberghiere. E poi il rilancio del settore wedding, con nuovi luoghi dove celebrare matrimoni nella nostra città.

 

“Fondamentale sarà – aggiunge Benini – continuare a puntare su eventi che possano destagionalizzare il flusso turistico. L’esperienza del Follonica Summer Festival ci insegna che con un’offerta qualificata è possibile invogliare persone a scoprire il nostro territorio. Per questo vogliamo lavorare per intercettare eventi, molti dei quali sportivi, che possano svolgersi in periodi dell’anno di bassa stagione, ma anche lavorare a pacchetti ad hoc nel periodo del Carnevale, perché quella manifestazione e le attività ad essere correlate, sono di alto livello e non hanno niente da invidiare ad eventi analoghi che si svolgono in altri comuni italiani. Tutte iniziative che possono attirare anche giovani: crediamo infatti che il nostro territorio possa essere attrattivo anche per il turismo legato all’animazione di qualità”. Eventi attrattivi, quindi, per particolari visitatori, come i Mondiali di vela in programma a luglio: “Crediamo da sempre – spiega Benini – che lo sport possa essere un elemento attrattivo e in quest’ottica vanno considerate le collaborazioni che abbiamo sempre cercato e che continueremo ad avviare”.

 

Il progetto per lo sviluppo turistico di Follonica non può scordarsi del mare, del litorale e dell’economia blu, più in generale: “Proseguiremo – assicura Benini – con il lavoro di manutenzione e ripascimento della costa e attrezzeremo le spiagge libere con docce e altri servizi. Uniformeremo gli accessi al mare, con particolare attenzione per le persone disabili, in modo da rendere omogeneo tutto il litorale”.

 

Fare dell’ambiente e dell’ecosistema un elemento di attrattiva è un altro degli obiettivi del programma, con il potenziamento di progetti scientifici come “Pelagos” per la cura e la protezione dell’ecosistema marino e “Flag”, per lo sviluppo concreto dell’economia del mare e la pesca, ma anche l’istituzione della riserva naturale regionale nell’area protetta del parco di Montioni e il lavoro per la creazione del parco della Gora delle Ferriere, a cui si aggiungerà un percorso naturalistico dal centro di Follonica al mare. Spazio anche al cicloturismo e al trekking e alla riqualificazione del mercato coperto, come vetrina per i prodotti tipici locali. “Vogliamo che il settore turistico sia una fonte di lavoro e reddito concreta e controllata – conclude il sindaco – e che possa rappresentare il futuro per molti dei nostri giovani”.